spiare-dipendente-facebook

Spiare il dipendente su Facebook? La cassazione dice sì

Un dipendente sorpreso a utilizzare il proprio cellulare, lontano dalla postazione di lavoro. la sentenza della Cassazione dispone che i controlli “occulti” dell’azienda possono essere disposti e utilizzati non per il controllo dell’attività lavorativa in se, ma per evidenziare e porre rimedio ad eventuali danni al patrimonio aziendale. Ovviamente gli accertamenti non possono in alcun caso essere eccessivamente invasivi.

Nella fattispecie, l’azienda con un profilo Facebook falso appositamente creato può in modo del tutto lecito riscontrare e di conseguenza sanzionare il dipendente che con la sua condotta lede il patrimonio dell’azienda. La condotta ovviamente deve essere “idonea a ledere”.

I controlli difensivi occulti possono essere anche opera di personale esterno all’organizzazione dell’azienda in quanto rientrano in quelle attività di controllo non volte a verificare gli adempimenti e la qualità del lavoro in se prestato.

Il Gruppo SAROS Investigazioni svolge da più di 30 anni indagini in ambito aziendale portando sul tavolo del giudice prove inconfutabili a tutela del patrimonio aziendale.